it

RICETTA DEI TRAMEZZINI ARROTOLATI: UN ANTIPASTO VELOCE E GOLOSO

Valutazioni

Antipasti stuzzicanti con speck e formaggio

  1. Dosi per: 4 persone
  2. Difficoltà: Facile
  3. Preparazione: 15 minuti + 30 minuti in frigo
  4. Portata: Antipasti
  5. Costo: Basso

INGREDIENTI:

  • Speck Levoni 150 gr
  • Pane bianco per tramezzini 3 fette
  • Formaggio fresco spalmabile 150 gr
  • Rucola 50 gr

Valori Nutrizionali:

  • 342 Kcal calorie per porzione
  • Energia Kcal 342
  • Carboidrati g 17,9 - di cui zuccheri g 2,2
  • Proteine g 19,2
  • Grassi g 21,5 - di cui saturi g 9,2
  • Fibre g 0,7
  • Sodio mg 1812

I tramezzini arrotolati sono una preparazione semplice ma gustosa, perfetta per un aperitivo prima di una cena con gli amici, ma anche un piatto diverso da gustare per pranzo o per cena, da preparare in velocità con pochi e semplici ingredienti. La loro bontà risiede nel ripieno saporito a base di Speck Levoni e formaggio fresco, che conferiscono armonia e gusto alla semplicità del piatto.

Si compongono di pane bianco per tramezzini, qualche foglia di rucola, Speck Levoni e formaggio fresco, ma potete arricchirli anche con altri ingredienti che magari avete già nel frigorifero di casa vostra, così da renderli ancora più golosi per voi o per i vostri ospiti.

Da non sottovalutare inoltre l'effetto scenico di portare in tavola un piatto esteticamente piacevole, che soddisfa anche la vista oltre che il palato. Con qualche consiglio potrete realizzarli per ogni occasione senza alcuna difficoltà.

00_tramezzini_speck_16_9
  • 01_tramezzini_speck

    Iniziate la ricetta dei tramezzini arrotolati prendendo le fette di pane per tramezzini e appiattendole con l'aiuto di un mattarello.

  • 02_tramezzini_speck

    Quindi trasferite il formaggio fresco spalmabile in una ciotola per ammorbidirlo e iniziate con la farcitura spalmando il formaggio sul pane.

  • 03_tramezzini_speck

    Ricoprite lo strato di formaggio spalmabile con lo Speck Levoni tagliato a fette sottili e con qualche foglia di rucola.

  • 04_tramezzini_speck

    A questo punto arrotolate i tramezzini su se stessi in senso orizzontale e avvolgeteli nella pellicola trasparente per farli diventare più compatti e per assicurarvi che mantengano la forma, quindi riponeteli in frigorifero per mezz'ora.

  • 05_tramezzini_speck

    Infine rimuovete la pellicola e con un coltello ben affilato tagliate piccole girelle di tramezzini, che saranno così pronti per essere serviti.

Varianti

I tramezzini arrotolati sono una ricetta molto versatile che si può adattare a seconda dell'occasione, dai piatti unici agli antipasti, dagli stuzzichini ai finger food. Con alcune piccole varianti potete renderli sempre sfiziosi e originali: ecco alcune idee per ripieni alternativi.

Per prima cosa potete variare gli ingredienti che formano il ripieno di ogni rotolino. Provate a utilizzare delle fette di formaggio groviera al posto del formaggio fresco spalmabile e otterrete un gusto più sapido e deciso. Anche lo Speck Levoni può essere variato con altri tipi di salumi, come ad esempio il Prosciutto Cotto Alta Qualità Corona Levoni, che conferirà un sapore più dolce e delicato, o il Prosciutto Parma DOP Levoni.

Aggiungete anche dei condimenti o delle salse, come la maionese, per renderli più gustosi e inserite altri ingredienti golosi come pomodori secchi, olive o capperi: in questo modo anche lo spessore del rotolo aumenterà e i tramezzini saranno più grandi. Se siete amanti delle verdure potete utilizzare delle foglie di insalata o delle fettine di pomodoro che conferiranno freschezza ulteriore ai tramezzini arrotolati.

Allo stesso modo potete preparare anche un normale tramezzino, da consumare come spuntino veloce anche fuori casa, per una pausa studio o lavoro: questo piatto freddo con il suo sapore vi darà la giusta carica per ripartire.

Consigli

Per un risultato perfetto e scenografico, ponete attenzione ai dettagli di questa preparazione, l'amore e la cura con cui vi dedicherete alla sua composizione faranno la differenza del risultato.

Per prima cosa è molto importante che scegliate il tipo di pane giusto: per esempio il pancarrè con la crosta non è adatto a formare i tramezzini arrotolati, sia perché non ha una superficie abbastanza ampia, sia perché la crosta non permette di arrotolare il pane con facilità. Selezionate quindi il pane per tramezzini e ricordate di appiattirlo con il mattarello, in modo che diventi una specie di sfoglia sottile ed elastica che non si spezzerà quando la arrotolerete su se stessa.

Tra le varie ricette dei tramezzini questa è sicuramente quella che si adatta di più alle feste, come il Natale, un compleanno o un anniversario: servite quindi le girelle fredde su un bel piatto da portata e affiancatele in un buffet a tartine, crostini e torte salate. La difficoltà facile di questo procedimento vi permette di realizzare i tramezzini arrotolati anche all'ultimo momento, visto che non necessitano di cottura al forno o di lievitazione: per questo diventeranno in breve un passepartout da cucinare per voi o per i vostri ospiti.

Curiosità

Forse non conoscete l'origine del termine speck: deriva dal tedesco spec o spek, e significa spesso nell'accezione di grasso. La sua origine deriva dall’unione dei tre metodi molto antichi per la conservazione della carne: la salagione, ovvero la salatura delle carni a scopo di conservazione, la stagionatura, ovvero la conservazione in specifiche condizioni ambientali, e infine l’affumicatura, ovvero l'esposizione delle carni al fumo derivato dalla combustione di legno a bassa quantità di resina. Lo Speck Levoni viene preparato con carni 100% italiane nel rispetto della tradizione e delle antiche tecniche di conservazione, ed è unico grazie alla sua forma a doppia fesa, ma anche per la sapiente speziatura e affumicatura che lo rendono gustoso come nessun altro.

Combinato con altri ingredienti della vostra cucina, dà vita a ricette veloci e saporite come quella dei tramezzini arrotolati: un piatto gustoso, amatissimo anche dai bambini. L'origine dei tramezzini è in realtà inglese, ma Gabriele D'Annunzio coniò il termine tramezzino per sostituire in lingua italiana il termine inglese sandwich. Si pensa che la versione italiana sia nata a Padova intorno agli anni Venti del Novecento, mentre la prima ricetta ufficiale di questa preparazione risale al decennio successivo e fu pubblicata sul giornale La Cucina Italiana.

Copyright © 2017 Levoni S.p.a. | All rights reserved.
Via Matteotti, 23 | 46014 Castellucchio, Mantova
PI 00137840203 | RI 00137840203 | N Rea 60457 | Cap Soc € 13.500.000, 00 i.v.