it

MORTADELLA PORTAFORTUNA CON PISTACCHIO

Una ricetta equilibrata che conquista il naso con piacevoli sentori di pepe e noce moscata.
L’assaggio è pieno con un sapore che si rivela amabile.

Mortadella-Pistacchi(1)

Valori nutrizionali medi 100g di prodotto (Art. 812)

energia
1304,6 kj 315,2 kcal
grassi
28 g
di cui acidi grassi saturi
10 g
carboidrati
0,8 g
di cui zuccheri
0,8 g
proteine
15 g
sale
2,5 g
dettaglio_prodotto_mortadella(1)

Storia
e curiosità

Di mortadella si parla e si racconta sin dal Medioevo, e se la prima ricetta viene pubblicata nel 1600, già nel 1557 nel “Libro novo nel qual si insegna a far d’ogni sorte di vivanda” Cristoforo di Messisbugo, cuoco presso la corte d’Este, presenta lavorazione, preparazione e ingredienti di questo squisito salume. Dal Medioevo ad oggi, la produzione è molto cambiata e il salume storico e aristocratico si è trasformato in un alimento amato da tutti e accessibile a tutti.

Caratteristiche
organolettiche

La mortadella Portafortuna esternamente ha un bel color biscotto, al taglio è rosata con lardelli bianchi, ben compatti nell’impasto e distribuiti omogeneamente, cosi come per i pistacchi. Il profumo al taglio è esuberante, deciso, vivace, tipico, equilibrato e invita  all’assaggio. La consistenza è setosa, il sapore speziato, deciso e persistente.

La prima cosa da fare è togliere l’involucro e rifilare la parte esterna, poi la mortadella si affetta sottile, possibilmente con l’affettatrice, per ottenere fette spesse massimo un millimetro. Detto questo va evidenziato che, in alcune zone, la tradizione vuole la mortadella tagliata a mano in fette spesse qualche centimetro e poi in spicchi.  Nella preparazione di ricette, la possiamo trovare in cubetti, dadi, bastoncini striscioline e a volte anche tagliata con le formine dei biscotti.

Abbinamenti e Vini

La Mortadella Portafortuna, dal profumo avvolgente e dal sapore deciso è ottima con il filone di pane, tanto che insieme diventano “l’eccellenza del buono”. Poi schiacciata, spianata, focaccia, pizza bianca si prestano ad ospitare ed esaltare profumi e sapori di questo salume. Da provare, come amuse-bouche, anche i bigné mignon riempiti con un’emulsione di mortadella e panna fresca e decorati con capperi di Pantelleria. 
Tinta su tinta! I vini rosati si dimostrano perfetti in abbinamento con la mortadella, abbinamento che coinvolge sin dalla vista e che risponde alle aspettative attraverso note delicate e vellutate; il Rosè Brut, con la sua freschezza e la sua persistenza dona al connubio un carattere intenso e unico capace di coinvolgere tutti i sensi in un’esperienza gustativa di perfetto equilibrio.
Dove acquistare
Dove gustare
Nessun negozio associato. Vai alla sezione "Dove Trovarci".
Copyright © 2017 Levoni S.p.a. | All rights reserved.
Via Matteotti, 23 | 46014 Castellucchio, Mantova
PI 00137840203 | RI 00137840203 | N Rea 60457 | Cap Soc € 13.500.000, 00 i.v.